Annaffiature alloro – Domande e risposte giardino

Posted on

5 May 2011 | 5:37 pm

ho realizzato un mese f una siepe di 200 piante di alloro (Laurus Nobilis)Non ho possibilit di irrigare. nel caso di un estate con forte siccit, ci saranno problemi di sopravvivenza per le mie piante ?

immagini alloro

Gentile lettore, grazie per aver proposto il tuo interessante dubbio nella sezione di giardinaggio.net dedicata alle curiosit dei nostri utenti. L’alloro una pianta molto utilizzata per creare filari di siepi e barriere naturali. Pianta dal portamento arbustivo che pu diventare quasi un alberello se non viene potata, ama le zone esposte al sole ed all’aria ma vegeta bene anche in zone riscaldate solamente dal sole del mattino. Pianta tipica dell’ambiente mediterraneo, non necessita di grandi quantit d’acqua per sopravvivere anche se in estate l’annaffiatura perfetta per questa specie un’irrigazione abbondante ma isolata. In pratica il Laurus nobilis andrebbe annaffiato ogni 2-3 settimane abbondantemente per poi essere lasciato in pace in modo da fare drenare il terreno ed evitare nella maniera pi assoluta il ristagno idrico.

Il suo filare di alloro quindi non dovrebbe soffrire particolarmente un’estate siccitosa e le precipitazioni naturali dovrebbero bastare a placare la “sete” di queste piante. Ovviamente dipende dal luogo nel quale lei ha fatto questo impianto: ovvio che un’estate siccitosa in una zona con clima continentale diversa da un’estate siccitosa in una zona con clima mediterraneo. Nel secondo caso il rischio di morte per un filare sicuramente molto elevato e quindi diventa necessaria l’irrigazione. Tuttavia un impianto d’irrigazione automatizzato, specialmente su superfici cos grandi, sempre consigliato. In alternativa per allontanare ogni pericolo le consigliamo, in caso di un’assenza prolungata di precipitazioni, di armarsi di una canna sufficientemente lunga e dare una annaffiata molto molto abbondante al filare di alloro.


Alphakey