Campanula – Campanula portenschlagiana – Piante Annuali

Posted on

25 August 2010 | 4:48 pm

La campanula una pianta erbacea molto diffusa in tutto il mondo. Appartiene al genere Campanula e alla famiglia delle Campanulaceae; il genere Campanula molto vasto, comprende, infatti, circa 300 specie differenti. Il nome campanula deriva dal latino e significa piccola campana, in riferimento alla forma del fiore. Le campanule sono originarie dellEuropa e sono molto presenti anche in Italia, dove crescono spontanee, sia in pianura che in montagna. Sono piante che si prestano bene alla coltivazione in vaso, allaperto ma anche in appartamento; sono utilizzate per la creazione di aiuole e bordure, o per abbellire balconi e terrazze. Sono considerate delle piante pioniere dato che compaiono anche in zone non adatte alla coltivazione, dove riesce a crescere solo il muschio, e aprono la strada ad altre specie. Le campanule hanno unaltezza che varia dai 10-15 cm fino ai 2 m; hanno un portamento variabile a seconda della specie, i fusti possono essere eretti, striscianti o rampicanti; le foglie sono verdi, cuoriformi, intere o con i margini dentellati; i fiori sono singoli oppure disposti in infiorescenze, e hanno la caratteristica forma di campana, i colori sono diversi: azzurro-violetto, bianco, rosa. Molte specie di campanula producono sostanze lattiginose.

campanula portenschlagiana

Le campanule non amano la luce diretta del sole, si consiglia quindi di posizionarle in un luogo semi ombreggiato; sopportano il caldo e il freddo, per preferibile non esporle a temperature superiori ai 22 gradi destate e a temperature inferiori ai 7 gradi dinverno; la temperatura ideale per la coltivazione di questa pianta di circa 15 gradi.

  • Lobelia

    lobelia La lobelia una pianta erbacea molto decorativa. Appartiene al genere Lobelia, che comprende circa 200 specie, e alla famiglia delle Campanulaceae. Il nome di questa pianta deriva dal botanico belga …

  • campanula

    campanula Il genere Campanula include un gran numero di specie, la maggior parte delle quali risultano provenienti dal vecchio continente ed hanno la caratteristica di crescere spontaneamente un po’ in ogni luo…

  • Raperonzolo

    Raperonzolo Il raperonzolo appartiene alla pi vasta famiglia delle campanule, largamente impiegate in fitoterapia per via delle loro molteplici propriet benefiche e contemporaneamente per il buon sapore che le …

  • Campanella

    leucojum aestivum gravetye La campanella una graziosa pianta erbacea appartenente al genere Leucojum. Questo genere non presenta molte specie, infatti ne conta circa 10-20 , tra cui le pi note sono Leucojum aestivum, Leucoj…

La campanula si adatta bene a qualsiasi tipo di substrato, ma per una crescita ottimale meglio porla in un terreno fertile; si pu unire alla terra della torba e un po di sabbia, che favorisce il drenaggio dellacqua.

vasetti di campanula La messa a dimora avviene in autunno e in primavera. Si estrae la pianta dal suo contenitore e si pulisce dalla terra in eccesso, cercando di non danneggiarla; si scava una buca che possa contenere le radici e vi si pone la pianta; si riempie la buca con la terra, si compatta e si annaffia abbondantemente. Il rinvaso va fatto in primavera; bisogna trasferire la pianta in un vaso solo leggermente pi grande del precedente, dato che un vaso troppo grande favorirebbe lo sviluppo delle radici, a discapito delle parte aerea.

La campanula va annaffiata regolarmente, con acqua a temperatura ambiente, meglio se calcarea. In estate va annaffiata abbondantemente, mentre in inverno le irrigazioni vanno diminuite. Il terreno deve rimanere sempre umido, ma vanno evitati i ristagni dacqua nel sottovaso, che potrebbero far marcire le radici.

Si consiglia di concimare le campanule dalla primavera allestate, con un concime liquido che va aggiunto allacqua delle annaffiature; il trattamento va ripetuto ogni due, tre settimane e va sospeso in autunno e in inverno. Per una crescita ottimale meglio utilizzare un fertilizzante che contenga azoto, fosforo e potassio.

campanule in fiore La riproduzione delle campanule avviene per seme o per talea. La semina va fatta in agosto, i semi vanno posti in un contenitore con del terreno fertile e un po di sabbia; i semi interrati vanno poi protetti con un telo di plastica e tenuti allombra con la terra umida; dopo circa tre mesi i semi germogliano, a questo punto si toglie il telo di plastica e si aumenta la luce, evitando, per, i raggi diretti del sole; quando le piantine saranno cresciute, potranno essere trasferite in vasi singoli. Le piante ottenute dai semi fioriranno dopo due anni. Le talee si possono prelevare in primavera; si taglia un ramo di 8-10 cm con un coltello affilato e pulito; si eliminano le foglie pi in basso e si inserisce il ramo in un vaso con torba e sabbia; dopo qualche tempo cominceranno a spuntare i prima germogli che indicano che la talea ha radicato; una volta che la nuova piantina si sar irrobustita potr essere trasferita nel suo contenitore definitivo.

Per favorire la fioritura la pianta va potata eliminando i getti apicali; vanno inoltre tagliate le parti secche e danneggiate. Si consiglia di effettuare la potatura con strumenti affilati e puliti, per evitare danni alla pianta.

Le campanule fioriscono da maggio a settembre, a seconda della specie. I fiori possono essere singoli o disposti in infiorescenze, sono a forma di campana e possono essere di colore azzurro-violetto, bianco, rosa. Sono usati a scopo ornamentale nei giardini, o su balconi e terrazzi.

Le campanule possono essere attaccate dagli acari che possono portare al disseccamento della pianta; in questo caso bisogna intervenire con un insetticida specifico. Un altro nemico di queste piante il ragnetto rosso che provoca lingiallimento e la caduta delle foglie; se la pianta piccola la si pu lavare per eliminare il ragnetto, se grande meglio usare un prodotto specifico. Le campanule possono essere attaccate anche dalle lumache che possono essere eliminate manualmente.

Prima di acquistare le campanule si consiglia di osservare la pianta; bisogna assicurarsi che non ci siano malattie e parassiti e parti secche e danneggiate; va controllato anche che la pianta sia stata sufficientemente annaffiata, verificando il grado di umidit della terra del vaso. Sono da preferire le campanule in buona salute e con unabbondante fioritura.

Il genere Campanula comprende circa 300 specie; fra le pi conosciute abbiamo: Campanula persicaefolia che raggiunge laltezza di 1m e ha fiori blu, azzurri o bianchi; Campanula fragilis che ha fiori bianche e celesti; Campanula portenschlagiana, che ha foglie verde scuro e piccoli fiori viola-azzurri.

campanula Questo fiorellino dal colore viola tenue, molto delicato e di dimensioni ridotte nasconde dei simpatici segreti. Ne esistono molteplici variet: la campanula comprende infatti centinaia di specie diffuse ovunque allo stato spontaneo e facilmente riconoscibili per la classica struttura dei suoi fiori.

Alcune specie sono commestibili, come la Campanula rapunculus, di cui si possono mangiare le radici e le giovani foglie; queste piante vengono usate in cucina soprattutto per la preparazione di insalate estive oppure vengono bollite.


  • campanula


    campanula

    Pianta erbacea perenne a fiori viola originaria dell’Europa, del nord America e dell’Asia la campanula sviluppa densi ci
    visita : campanula




  • campanella fiore


    campanella fiore

    La campanella una graziosa pianta erbacea appartenente al genere Leucojum. Questo genere non presenta molte specie, in
    visita : campanella fiore



Alphakey