carpino – Carpinus betulus – Alberi

Posted on

4 August 2010 | 4:14 pm

Il carpino ha foglie di forma ovale e oblunghe, che presentano nervature particolarmente pronunciate e margini seghettati. Alla stregua del faggio, al quale assomiglia in diversi particolari, il carpino colloca le foglie appassite sui rami più bassi nel corso della stagione invernale. A differenza del faggio, però, le sue foglie sono di un colore marrone più chiaro e presentano una struttura più tenera. I fiori del carpino sono unisessuali e riunti in amenti. I suoi frutti si presentano come piccoli nocciuoli, avvolti da bratee fogliari trilobate di grandi dimensioni. I frutti sono portati ciascuno su di un’ala formata da tre lobi e si mostrano pendenti dai rami in gruppi che rendono l’albero assai decorativo e da un bell’impatto estetico nel corso dell’autunno.
carpino

foglia carpino La semina avviene in settembre, in vivaio, per poi operare il trapianto all’arrivo dell’autunno successivo, ancora in vivaio. Le piantine dovranno essere in seguito coltivate per un periodo che andrà dai tre o quattro anni prima di procedere con la definitiva mesa a dimora. Le piante andranno poi collocate a dimora a distanza di 40 centimitri circa l’una dall’altra oppure alternate in due file con 25 centimetri di distanza, con l’accortezza di mantenere sempre i 40 centimetri tra le piante che appartengono alla stessa fila. A luglio sarà il momento di potare finemente i giovani soggetti, per poi passare a una potatura più abbondante nel mese successivo, quando la pianta avrà acquisito maggior vigore.