Coltivazione phalaenopsis – video piante appartamento

Posted on

13 September 2011 | 9:37 am

L’orchidea phalaenopsis è una delle orchidee più belle che possiamo trovare e la coltivazione di queste pianta richiede dei particolari accorgimenti. Le orchidee sono delle piante epifite rizomatose, ovvero sono piante che crescono con radici rizomatose su altre piante. Originarie delle zone subtropicali dell’Asia, si prestano bene alla coltivazione in casa, in luoghi soleggiati ma non esposti direttamente alla luce del sole.Il substrato sul quale cresce un’orchidea phalaenopsis è un mix di legnetti, foglie e materiale in decomposizione e nel vaso dobbiamo sempre ricreare questo substrato di coltura. Specialmente quando rinvasiamo le phalaenopsis dobbiamo assicurare e ricreare nel vaso questo substrato e per fare questo dobbiamo utilizzare del terriccio speciale per orchidee, caratterizzato dall’essere composto da torba e da corteccia di pino. Le phalaenopsis sono abituate a climi caldi ed umidi ed è per questo che vanno bagnate frequentemente, sopratutto nel periodo estivo, ed in particolare le foglie vanno inumidite frequentemente con un vaporizzatore. Le orchidee phalaenopsis fioriscono in primavera ed in autunno e si sconsiglia di tagliare lo stelo che porta i fiori dopo la fioritura, perché sarà sullo stesso stelo che nasceranno i nuovi fiori alla prossima fioritura. Per mantenere le phalaenopsis in un buono stato e si deve utilizzare sempre del concime apposito per orchidee che garantisce l’apporto delle sostanze necessarie alla crescita della pianta e permette una buona fioritura.

Alphakey