effetti ginseng – ginseng

Posted on

3 January 2012 | 11:20 am

Prima di tutto, fondamentale capire cosa ci troviamo di fronte quando si parla di ginseng.Il Ginseng una di quelle piante medicinali particolarmente diffuse in tutto il mondo per via delle sue interessanti propriet benefiche.Stiamo parlando di una pianta che proviene dal continente asiatico e che stata impiegata fin dall’antichit per realizzare delle funzioni prettamente mediche, in particolar modo all’interno della nazione cinese.Nonostante in natura possiamo trovare un grandissimo numero di specie appartenenti al ceppo Ginseng, piuttosto importante evidenziare quali siano quelle maggiormente diffuse e dalle caratteristiche primarie.In primo luogo, possiamo trovare, tra le altre specie di Ginseng, la tipologia americana, ma anche quella coreana e siberiana sono particolarmente diffuse (il Ginseng coreano viene anche definito con il termine l’Asiatico).
effetti ginseng

effetti ginseng2 Dal punto di vista sostanzialmente degli effetti, abbiamo visto come i principi attivi vadano ad influire essenzialmente sul sistema nervoso centrale, nel caso in cui si faccia riferimento alla categoria Rg1.

In questo caso, l’effetto anche quello di andare ad incrementare la pressione arteriosa, mentre nel caso in cui si prendano in considerazione i ginsenosidi del gruppo Rb1, allora si ha un abbassamento generale della pressione arteriosa, ma allo stesso tempo si pu godere di un buon effetto sedativo.C’ da dire che le propriet benefiche che fanno riferimento al ginseng sono note fin dai tempi antichi e sono anche il frutto di numerose ricerche, sia sugli animali che sugli esseri umani.I principali paesi in cui si sono concentrati gli studi e le ricerche per quanto concerne le propriet benefiche di questa particolare pianta medicinale, corrispondono alla Russia, alla Corea ed al Giappone.Tutte le ricerche che sono state effettuate all’interno di questi paesi hanno dimostrato come la pianta rappresenti un’ottima soluzione per la lotta contro lo stress quotidiano e si caratterizzi per svolgere un’azione benefica sulla capacit di concentrazione e sul rendimento della singola persona che lo assume.

  • ginseng

    ginseng1 Il ginseng una pianta erbacea perenne con la radice carnosa, originaria della Cina e appartenente alla famiglia delle Araliaceae. E diffusa anche in Corea e nella Manciuria, dove cresce nelle fores…

  • ginseng

    ginseng Il ginseng (che in lingua greca viene chiamato anche con il termine di Panax, ovvero panacea che in grado di curare ogni sorta di male) rappresenta una pianta medicinale che notevolmente utilizzat…

  • Caff ginseng

    caff Il caff al ginseng si pu trovare ormai piuttosto frequentemente all’interno di tutti i bar: infatti, viene servito alla stregua di una bevanda solubile, resa disponibile ai clienti sia sotto forma d…

  • Ginseng propriet

    ginseng propriet Gli effetti positivi dell’assunzione di ginseng fanno essenzialmente riferimento alla presenza di numerosi elementi che si trovano, nello specifico, nelle radici di questa pianta orientale.Tralascia…

All’interno della pianta di Ginseng possiamo trovare anche numerosi principi attivi, che vengono chiamati con il termine scientifico di ginsenosidi.

Il quantitativo di questi principi attivi che possiamo trovare all’interno di una pianta di ginseng piuttosto variabile.Uno degli elementi di distinzione, all’interno degli estratti di ginseng, che caratterizza una presenza pi o meno elevata di questi principi attivi, rappresentato dall’et della radice.Non solo, perch in realt vi sono anche altre componenti che permettono di giungere ad una distinzione tra i vari estratti di ginseng: ci stiamo riferendo principalmente al luogo da cui provengono, cos come al sistema che viene impiegato per portare avanti la coltivazione della pianta di ginseng, senza dimenticare la metodologia di essiccazione.Rispettare le regole per quanto riguarda tali operazioni su una pianta di ginseng, significa anche impiegare tutte quelle radici che appartengono a tale pianta che presentano un’et superiore ai sei anni.In relazione poi agli elementi che abbiamo elencato, cos come alla specie di ginseng utilizzata, si possono differenziare ben due tipologie di principi attivi, ovvero la categoria Rg1 e Rb1.Nel primo caso, questi ginsenosidi si caratterizzano per svolgere un’azione di incremento della pressione, oltre a garantire lo svolgimento di una propriet stimolante per quanto riguarda il sistema nervoso centrale.La seconda tipologia di principi attivi, definita Rb1, invece, si caratterizza per far diminuire la pressione delle arterie e per svolgere, pi in generale, un’azione tipicamente sedativa.In un gran numero di casi, succede che all’interno degli integratori di Ginseng non viene evidenziata la tipologia che stata impiegata per la produzione del prodotto, n vengono scritte tutte quelle informazioni utili per capire quali propriet sia in grado di garantire.

E’ necessario evidenziare come il ginseng si caratterizzi per avere al suo interno un ridotto quantitativo di fitoestrogeni: stiamo parlando di una sostanza che ricorda, per certi aspetti, gli ormoni sessuali femminili e, proprio per tale ragione, fondamentale evitare di esagerare con l’assunzione di ginseng. Si tratta di un consiglio che vale, in modo particolare, per tutte le donne.

In ogni caso, esistono diversi prodotti a base di ginseng, che vengono venduti su scala commerciale, al cui interno si ritrovano dei ridotti quantitativi di alcol etilico, che viene utilizzato durante la fase di produzione: si tratta di prodotti da cui bisogna tenersi sempre molto lontani, sopratutto nel caso dei bambini e che comunque, devono essere utilizzati piuttosto prudentemente.Tra i principali effetti secondari che sono correlati all’utilizzo di questa particolare pianta medicinale, dobbiamo sottolineare come ci sia la sindrome da abuso di ginseng, al cui interno fanno parte i seguenti disturbi: insonnia, ansia, grande nervosismo, mal di testa e diarrea.E’ fondamentale sottolineare come gli effetti collaterali derivino sopratutto da un eccessivo uso di questa pianta medicinale, che per non si caratterizza per aver alcun effetto dannoso, dal punto di vista tossicologico, per la salute umana se assunto con moderazione.

Alphakey

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *