I fiori di Orchidea – Phalaenopsis

Posted on

28 July 2011 | 8:18 pm

La fioritura delle orchidee avviene prevalentemente nei mesi invernali,anche se alcune specie possono fiorire anche in primavera o in autunno. L’ orchidea deve il suo prestigio e ammirazione sopratutto ai suoi fiori, particolari e armoniosi, di stupefacente bellezza e con grande valore ornamentale. E’ quindi necessario prendersi molta cura di questi bei ma delicatissimi fiori, che, oltre ad essere esteticamente incantevoli, rappresentano una spia esterna dello stato interno della pianta, e cio della sua salute. Ci vuol dire che il possessore della pianta dovr avere determinati accorgimenti sul dove posiziona la pianta, in quanto molto importante la gradazione della luce, la quantit di umidit, la temperatura notturna e diurna e la ventilazione del luogo, che sono determinanti sul benessere della pianta. Infatti,se la pianta si trova in condizioni di luce, di umidit e temperatura ottimali, dar sicuramente una fioritura molto generosa e duratura. Per fare in modo che la vostra orchidea si trovi in una posizione esatta per la sua salute, bene sapere che la pianta ha bisogno di circa 10.000 lux o 15.000 lux, rispettivamente prima e durante la fioritura. Quindi, consigliabile tenerla vicino ad una finestra, tuttavia non esponendola al sole direttamente, ma posizionandola dietro una tenda che filtri i raggi del sole. E’ preferibile la zona sud o est della casa. Per quanto riguarda l’ umidit, bene innaffiare due volte alla settimana in estate e una volta in inverno, per permettere alla pianta di raggiungere il grado di umidit di cui necessita per una buona fioritura e per mantenersi in salute. La temperatura, invece, deve essere di minimo 16C e di massimo 24C. Ovviamente, la fioritura varia da specie a specie: in alcune uno stesso stelo pu ospitare pi fioriture, anche in periodi diversi. In altre, invece, lo stelo va reciso completamente dopo la prima fioritura in quanto non supporter una nuova fioritura. In questo tipo di piante, per, dopo la fioritura lo stelo va reciso del 30%, ovviamente evitando i nodi delle geme. Tuttavia, se si vuole conservare solo gli steli con fioriture folte, anche in questo caso lo stelo pu essere completamente reciso. Inoltre, bene sapere che, se si vuole stimolare la pianta a fiorire, occorre farle subire un lieve sbalzo termico: affievolite la luce e tenete la temperatura notturna intorno al 16C. Quando un’ orchidea perde i propri fiori, spesso ci dovuto alla mancanza d’ acqua, mentre la mancata fioritura dovuta a un’ illuminazione sbagliata. Le orchidee sono piante che provengono da paesi per lo pi tropicali, e quindi si sono adattate al ritmo biologico del loro habitat naturale, cercando di sfruttare ogni sfumatura del tempo atmosferico per accaparrarsi il nutrimento di cui necessitano. Siccome in questi climi tropicali possiamo trovare solo due tipi di stagioni, ovvero la secca e la stagione delle piogge, ovviamente le orchidee sfruttavano il periodo delle piogge, vegetando e, quindi, cibandosi e fiorendo, mentre nei periodi di secca entravano in riposo vegetativo, sfruttando la rugiada e le scorte fatte durante le precipitazioni per nutrirsi e continuare a vivere. Anche quando queste piante raggiungono i nostri confortevoli salotti, esse continuano il loro ciclo vitale come facevano quando si trovavano nel loro habitat naturale. Possiamo accorgerci del risveglio di un’ orchidea dalla nascita di nuovi germogli, che, per sopravvivere fin quando diventano autonomi, utilizzano le scorte nutritive dei vecchi pseudobulbi, che per questo seccano. In questo periodo bene innaffiare molto meno la pianta, e lasciarla asciutta il pi possibile, in modo da prevenire le marcescenze e non deve essere concimata. Si agir diversamente, invece, quando le radici saranno sviluppate e avranno aderito al substrato. In questo periodo, infatti, necessario essere pi generosi con le irrigazioni e le concimazioni. E’ bene sapere anche che la pianta, in questa fase, ha bisogno di Azoto, che favorisce la crescita.Quando il pseudobulbo sar completamente sviluppato, invece consigliabile utilizzare una concimazione equilibrata e poche bagnature. Successivamente, la piante ricomincer il suo periodo vegetativo.

Fiori di Orchidea bianca Secondo un’ antica leggenda, le prime orchidee sono nate nel punto in cui mor Orchide, un meraviglioso fanciullo che, pur essendo maschio, crescendo prese le sembianze di una donna. Allontanato da tutti, si gett gi da una rupe e dal suo sangue nacquero fiori bellissimi.

L’ Orchidea era usata nel medioevo per creare filtri d’ amore e, oggi, sono simbolo di armonia e perfezione.

Alphakey