I Personaggi del presepe – presepe

Posted on

13 October 2010 | 3:54 pm

Il presepe può essere di diverse tipologie, come abbiamo visto c’è quello napoletano, c’è quello vivente e ce ne sono di altri tipi, ognuno dei quali ha i propri tipici tratti, ed ovviamente i propri tipici personaggi, tuttavia però in ogni presepe, tradizionale o particolare che sia, non possono mancare per nessun motivo al mondo certi personaggi, i quali sono simboli del presepe stesso, quindi, insieme a Gesù Bambino che fa la comparsa il 24 dicembre a mezzanotte, vi sono tante altre statuine che in un presepe non possono mancare e di cui parleremo in questo articolo.

Un pastore

Un suonatore Come dicevo ogni presepe, di qualsiasi tipo, deve comunque avere un determinato tipo di personaggi che non possono mancare, vediamo quali sono. Gli angeli, il loro compito è vario, ma nel presepe solitamente avvisano i lavoratori della nascita di Gesù e possono essere uno o più di uno, non vi è infatti alcun limite al loro numero. La Sacra Famiglia, i personaggi che la compongono sono ovviamente il cardine di ciascun presepe, i presepi più piccoli che riproducono solamente la capanna dove nacque Gesù non possono non avere questi personaggi. La Sacra Famiglia è ovviamente composta da Gesù, che secondo tradizione va messo nella mangiatoia il 24 dicembre a mezzanotte, Maria, solitamente rappresentata con abiti dai colori candidi per sottolinearne la purezza, e San Giuseppe, il quale viene raffigurato con un bastone e solitamente con tratti e vestiti simili a quelli dei pastori. Suonatori, tipici di ogni presepe sono i suonatori di zampogna, costoro sono messi di fronte alla capanna e sono più tipici nei presepi viventi, il loro scopo è quello di festeggiare la nascita di Gesù con la musica. Artigiani, gli artigiani rappresentano in taluni presepi le professioni, sono molto utilizzati sia nei presepi viventi che nel presepe napoletano, in ciascuna zona del nostro paese vengono rappresentati diversi lavoratori, ciascuno dei quali a rappresentare vecchie professioni tipiche di quel territorio. I pastori, altra figura chiave che non manca mai in nessun presepe, difatti anche i presepi più modesti usano avere almeno un pastore nei pressi della capanna. Questi personaggi rappresentano la classe sociale più povera e sono i primi che si recano in adorazione da Gesù, si possono collocare nel presepe intenti in svariate attività e davvero non c’è limite al loro numero, i presepi più ricchi e variegati sono infatti ricchi di pastori che portano al pascolo il proprio gregge oppure si riposano sotto un albero, spesso lontani dal villaggio. Gli Animali nel presepe sono altrettanto importanti e ve ne sono di diversi tipi, ovviamente ci sono le pecore dei pastori, vi sono poi i dromedari dei Re Magi e, più importanti di tutti, l’asinello ed il bue nella capanna di Gesù, posti come da tradizione nei pressi della mangiatoia. I Re Magi, costoro sono posti in lontananza rispetto a capanna e villaggio e secondo la tradizione vanno avvicinati alla suddetta capanna solo in occasione dell’epifania.

  • Stella cometa

    Stella cometa dorata La stella cometa è senza dubbio uno dei simboli che chiaramente rappresentano un presepe, un presepe senza stella cometa è un presepe scialbo ed incompiuto perché, per l’appunto, manca proprio del suo…

  • Presepe Napoletano

    Il vinaio Il presepe napoletano ha origine molto antiche, si narra infatti che il primo di questi presepi sia stato realizzato addirittura intorno al 1200, per poi svilupparsi solamente nei secoli a seguire. A …

  • Presepe vivente

    Presepe vivente 1 Sino ad ora abbiamo parlato di diverse tipologie di presepe, tutte in ogni caso di chiara matrice statica, ma quando si parla di presepi, dobbiamo dirlo, non si può trascurare per nessun motivo la gra…

  • I Pastori

    Pastore In tutti i presepi ci sono dei personaggi che sono molto più simbolici di altri, sono personaggi che non vanno messi a caso nel presepe perché hanno un valore simbolico davvero molto forte che non può…

La sacra famigliaQui di seguito presenteremo dei personaggi del tutto secondari, personaggi che solitamente non sono presenti in tutti i presepi ma solamente in alcuni più particolari. Per esempio solamente i presepi più attrezzati e realizzati con maggior cura, quelli da esposizione per intenderci, hanno tra i personaggi dei soldati Romani, questi sono situati nei pressi della casa o della fortezza di Erode e sono a rappresentare la persecuzione contro i cristiani (censimento e strage). Diversamente vi sono due personaggi, i demoni e i mendicanti, che non tutte le tradizioni accettano e solo alcuni pongono nei loro presepi. I mendicanti vanno messi nei pressi della capanna tra i pastori che si recano in adorazione mentre chiedono le elemosina tra di loro. I demoni invece sono delle figure molto secondarie, solitamente si confondono tra i pastori, di cui prendono le sembianze, e sono caratterizzati da una estrema bruttezza, con la faccia triste per la nascita di Gesù Bambino.

Capanna con sacra famiglia Di alcuni di questi vi abbiamo già parlato nelle sezioni dedicate a specifiche tipologie di presepi, per esempio i mestieri tipici degli artigiani nei presepi viventi e Benino, pastorello tipico del presepe napoletano ma presente con altri nomi anche in altri presepi tradizionali. In Sicilia vi sono due personaggi che vengono messi nel presepe, Zu Innaru e Sbaundatu ra stidda, il primo è un vecchietto accanto ad una stufa che rappresenta il freddo mese di gennaio mentre il secondo è un pastore che per primo avvista in lontananza la stella cometa. I bolognesi sono invece soliti inserire nel presepe Meraviglia, giovane abitante femminile del villaggio che è di solito immortalata nell’atto di stupore che la coglie per la lieta notizia. I toscani invece hanno una figura maschile, Festoso, il quale però, come suggerisce il nome, piuttosto che stupirsi si rallegra.


Alphakey