Mandevilla – Rampicanti – Come coltivare la Mandevilla

Posted on

17 September 2011 | 8:57 am

Questa rampicante proviene dalla parte centrale e meridionale del continente americano.Si tratta di una pianta che fa parte della categoria delle sempreverdi e che rientra all’interno della famiglia delle Apocynacee.Una delle principali caratteristiche della Mandevilla indubbiamente quella di avere dei fusti particolarmente sottili, che si sviluppano con grande facilit, ma sopratutto in tempi decisamente ristretti.Questa rampicante viene anche coltivata in un modo del tutto particolare, dato che viene inserita all’interno di vasi appesi: nel caso in cui venga coltivata proprio con lo scopo di sfruttarla per le sue caratteristiche rampicanti, allora dovr sostenersi ad apposite strutture o graticci.Inoltre, la Mandevilla presenta delle foglie di un tipico colore verde intenso e si caratterizzano per denotare una leggera pubescenza nella parte pi in basso.
Mandevilla

mandevilla bianca Nel corso della stagione primaverile e in quella estiva, avviene la fioritura della Mandevilla: i fiori si caratterizzano per avere un tipico sviluppo a cascata e per denotare un intenso profumo, oltre ad una colorazione che pu variare dal bianco al rosa.

All’interno di tutte quelle zone che si caratterizzano per avere delle stagioni invernali particolarmente miti, queste piante si possono tranquillamente porre a dimora anche in giardino, oppure si possono coltivare alla stregua di piante annuali.Per quanto concerne le operazioni di potatura, il consiglio quello di provvedere al taglio dei rami, fin dalla prima parte della stagione primaverile, anche se possibile svolgere tale operazione anche in autunno: l’obiettivo quello di fare in modo che la rampicante non lignifichi eccessivamente nella parte che si trova pi in basso, dato che la conseguenza, altrimenti, sarebbe la perdita delle foglie.

  • Mandevilla

    foto fiori mandevilla Vorrei sapere come moltiplicare la mandevilla, se per talea vorrei sapere il periodo.grazie

  • Mandevilla secca

    mandevilla Ho acquistato un mese fa una mandevilla bella e rigogliosa. L’ho rinvasata con terriccio universale e posizionata nel terrazzo in una zona d’ombra. Da una decina di giorni le foglie si ingialliscono e…

  • Dipladenia

    fiori dipladenia La dipladenia una pianta che predilige un clima caldo e umido. Durante il periodo primaverile ed estivo, in cui la dipladenia pi attiva, opportuno effettuare numerose irrigazioni in quanto il t…

  • Mandevilla

    Mandevilla L’arbusto rampicante proviene dalle zone tropicali dell’America Latina, oltre che dall’Asia, e fa parte del variegato raggruppamento familiare delle Apocinaceae. Questa pianta esotica vivamente appr…

Mandevilla rossa Questo genere di piante presenta la particolare caratteristica di amare le posizioni particolarmente luminose, comprese quelle al sole: nonostante ci, presentano uno sviluppo corretto anche quando viene coltivata in zone in vi un livello di ombreggiatura medio.

Nel caso in cui venga coltivata all’interno di una zona del tutto ombreggiata, la conseguenza sar quella di avere una limitatissima produzione sia di foglie che di fiori.Si tratta di una pianta sempreverde che non presenta una grande sopportazione nei confronti dei rigidi climi invernali e non deve essere mai lasciata all’aperto nel momento in cui le temperature scendano sotto i dieci gradi centigradi.Per quest’ultima ragione, nel corso della bella stagione, si pu tranquillamente coltivare in giardino, ma con l’arrivo della stagione invernale (in alcuni casi anche prima) o, comunque, con l’arrivo delle temperature pi rigide, necessario porla in un luogo riparato e chiuso.In tutte quelle zone che presentano un clima mite anche nel corso della stagione invernale, la Mandevilla si pu tranquillamente coltivare in giardino anche in inverno: in tale occasione, con il sopraggiungere dei primi freddi, ha la particolarit di perdere le foglie, che poi si riformeranno nel corso della stagione primaverile.Nel caso in cui venga coltivata in piena terra, la Mandevilla si caratterizza per raggiungere anche i quattro metri di estensione.

mandevilla gialla Per quanto riguarda le irrigazioni, stiamo parlando di una rampicante che non ha abbondanti richieste idriche, dal momento che riesce a resistere con ottimi risultati anche a qualche periodo di siccit.

Il consiglio quello di irrigare tale pianta con buona costanza, aspettando che il terreno si sia asciugato prima di procedere alla successiva irrigazione.Nel corso della stagione invernale, si consiglia di irrigare in maniera sporadica.Per fare in modo che si ottenga una pi ampia fioritura, importante applicare una buona quantit di concime, ad intervalli di circa dieci giorni, sopratutto nel momento in cui la rampicante raggiungere il suo periodo vegetativo, quindi dal mese di marzo fino a quello di ottobre.

La Mandevilla predilige tutti quei substrati sciolti, ricchi di sostanza organica e con un ottimo livello di drenaggio: quest’ultimo requisito si spiega con la necessit di evitare la formazione di ristagni idrici.

Si consiglia anche di realizzare una buona composta, mischiando del terriccio comune bilanciato con della sabbia e provvedendo all’aggiunta di una limitata quantit di humus.Per evitare la formazione di ristagni idrici che hanno come conseguenza il marciume radicale della pianta si pu scegliere di mettere, in alternativa alla sabbia, uno strato d’argilla espansa di circa 5 cm sul fondo del vaso.

Si tratta di una pianta rampicante che si pu moltiplicare per tale, sopratutto nel corso della stagione primaverile e quella estiva.

Nel caso in cui avesse intenzione di svolgere tale pratica, si consiglia di estrarre dei piccoli rami, lunghi almeno sette centimetri.Nella maggior parte dei casi, la radicazione delle talee avviene in maniera estremamente veloce, visto che impiegher non pi di un mese: in questo modo, le piantine che si otterranno potranno essere coltivate, fin dal primo momento, come se fossero delle piante adulte.Proprio per quest’ultimo motivo, si possono inserire subito all’interno di appositi contenitori singoli.

mandevilla rosa Pu capitare abbastanza frequentemente che le Mandevilla vengono colpite da attacchi da parte di acari, afidi e cocciniglie. Per far fronte a questi attacchi si consiglia di trattare la pianta con una acaricida adatto, si raccomanda di non eseguire il trattamento nei periodi pi caldi poich potrebbe risultare fitotossico per la pianta.

Alphakey