Ravanelli – Raphanus sativus – ortaggi

Posted on

22 February 2011 | 6:02 pm

Il ravanello, diffusamente noto anche con il nome di rapanello, una verdura molto coltivata, utilizzata per il suo consumo alimentare, spesso in abbinamento a lattuga e insalata. Proprio come la lattuga una verdura che pu essere coltivata in piccoli spazi, e per questo motivo una di quelle piante di uso commestibile che maggiormente consigliata per chi si trova alle prime armi con la coltura degli ortaggi. Al ravanello, infatti, sufficiente un piccolo spazio di terra, anche un angolo di orticello, per potersi sviluppare con facilit. A seconda delle stagioni nelle quali vengono alla luce, i ravanelli si distinguono per tipologia: si trovano quindi i ravanelli d’estate, ravanelli di fine stagione, ravanelli d’inverno, ravanelli di tutte le stagioni. Un’altra distinzione per queste piccole verdure riguarda invece il colore e la forma della loro radice. Si va infatti dal ravanello tondo rosso, con forma pi o meno rotonda e colore rosso vivo; il ravanello mezzo lungo nella sommit e bianco nel fondo della radice; il ravanello tondo bianco e rosso o il ravanello lungo bianco, il pi lungo della specie e dal colore interamente bianco.Il ravanello appartiene alla famiglia delle Crucifere, ed classificato con il termine scientifico di raphanus sativus. Esso utilizzato sovente come prodotto di coltura intercalare, in mezzo a due principali coltivazioni e cresce facilmente anche diverse volte nella stessa stagione e nello stesso spazio di terreno. La sua consumazione, si detto, avviene spesso in compagnia di insalate. Nel nostro paese si utilizza quasi esclusivamente crudo, mentre in altre cucine apprezzato a anche dopo cottura. Per ci che concerne le sue propriet nutritive, il ravanello presenta un bassissimo apporto calorico: fra le verdure una di quelle meno caloriche contando solo 12 calorie circa ogni 100 grammi di prodotto. E’ particolarmente fornito di vitamina B e vitamina C ed ha quindi importanti facolt antiossidanti e depurative, in particolare di aiuto per l’attivit di fegato e cistifellea.
Ravanello

Il ravanello cresce facilmente su diversi terreni. Tuttavia la sua predilezione va a un terreno ricco di sostanza organica, sciolto, dotato di una buona esposizione, privo possibilmente di eccessivi ristagni di acqua. Non si sviluppa adeguatamente in condizioni di eccessiva siccit, cos come in condizioni climatiche particolarmente caldi che influiscono sul sapore della pianta conferendole un gusto molto piccante

Interventi di concimazione sono poco utili per la crescita della pianta a causa della breve durata del suo ciclo di crescita che non supera le tre settimane.

Il ravanello si associa favorevolmente ad altre verdure come piselli, carote, cavoli e fagioli. Un consiglio interessante pu riguardare un abbinamento con la lattuga, che fa s che il ravanello cresca con un sapore molto meno piccante. Al contrario una presenza ravvicinata della pianta di cerfoglio andr ad aumentare il sapore piccante del ravanello.

La semina deve avvenire su un letto caldo, a spaglio nei primissimi mesi dell’anno. Si pu inoltre ottenere un raccolto per tutta la durata dell’anno, seminando ogni due settimane circa o a spaglio o in file distanziate di circa 15-20 centimetri. La quantit di semi da utilizzarsi di circa 50 grammi, o poco meno, ogni 10 metri quadrati di campo. Si pu inoltre seminare all’inizio di giugno fino a luglio cos da avere un buon raccolto invernale. In questo caso le file dovranno essere staccate tra loro di 30 centimetri circa.

Da effettuarsi prevalentemente nei mesi pi caldi e portatori di siccit, dal momento che la pianta di ravanello necessita di una adeguata irrigazione cos da non farla crescere con un sapore eccessivamente piccante. Inoltre consigliabile operare con annaffiature frequenti e con regolarit per scongiurare spaccature fastidiose delle radici.

I nemici pi comuni per il ravanello sono quelli tipici della famiglia delle Crucifere. In particolare la pianta teme molto gli eventuali attacchi della cosiddetta pulce altica, o pulce del terreno. Questa viene combattuta bagnando con buona frequenza le foglie , utilizzando anche opportune irrorazioni di sevin.

Il ravanello cresce assai presto nella stagione primaverile, e si raccoglie dalle tre settimane circa dopo la semina per le piante pi precoci, fino a un paio di mesi dopo la semina per quelle pi tardive. La raccolta non deve essere tuttavia troppo tardata, altrimenti la pianta si presenter con un sapore troppo piccante e con una consistenza molto poco croccante. Le variet pi tardive del ravanello, quelle del ravanello estivo, che si raccolgono circa due mesi dopo la semina, hanno infatti radici cave e pi piccanti, oltre a una croccantezza minore.

ravanelli Il ravanello un ortaggio tipicamente dal colore rosso anche se possibile trovarlo nella tonalit del bianco.

In cucina il ravanello viene utilizzato per realizzare diversi piatti. Le ricette a base di questo ortaggio sono fresche, delicate e allo stesso tempo saporite! Pu essere gustato crudo o cotto, in base ai nostri gusti, anche se in Europa si usa consumarlo crudo in insalate o minestre. Infatti, se cucinato cotto il ravanello perde gran parte delle sue propriet e anche parte del sapore, molto simile a quello delle rape. Questo ortaggio anche un ottimo alleato per chi segue diete dimagranti: infatti, ha pochissime calorie (circa 15 per ogni 100 grammi), ricco di vitamine come la C e la B9, di potassio, acqua e invece povero di sodio. Ha effetti quindi diuretici e aiuta nella perdita di peso.

Guarda il Video


Alphakey