Riconoscimento pini – Domande e risposte giardino

Posted on

30 June 2011 | 9:49 am

Ho tre tipi di pini ma non conosco il nome… come posso identificarli c’e qualche modo per riconoscerli grazie

immagini pino silvestre

Gentile Giorgio, grazie per esserti rivolto alla rubrica di giardinaggio.net per proporre la tua domanda.

Il riconoscimento dei pini, come quello di tutte le piante, si fa su dei caratteri morfologici ovvero su dei caratteri esteriori molto ben visibili (caratteri fenotipici) anche se le differenze sono ovviamente dovute a geni diversi del DNA. Generalmente nelle piante si guarda la conformazione delle foglie oppure in periodi particolari guardiamo la morfologia dei fiori e dei frutti. Tuttavia con le Pineaceae questo lavoro di identificazione diventa più difficile, specialmente se siamo di fronte a pini ornamentali o a pini nani, perché le foglie sono tutte abbastanza simili in quanto aghiformi. Un metodo che spesso viene utilizzato per identificare il tipo di pino è contare il numero di aghi per rametto oppure misurare la loro lunghezza. Altro aspetto utile per l’identificazione di un pino può essere la disposizione degli aghi sul rametto, ovvero osservare se questi crescono su tutto il rametto, su due strisce parallele, a spirale e soprattutto contare il numero di aghi. Il portamento, ovvero l’altezza e la disposizione di rami e verticilli ci può aiutare nel riconoscimento anche se l’aspetto è un carattere che può essere fortemente influenzato dall’ambiente di crescita, ovvero da fattori del terreno (disponibilità di acqua, nutrienti e substrato fertile) e da agenti atmosferici come il vento e luce.Un fattore che ci permette di ridurre di molto gli errori di identificazione è osservare i coni della pianta (le pigne) e valutare in base alla loro conformazione l’appartenenza alle diverse specie. Infine un carattere molto utile per l’identificazione ma che solo gli osservatori più allenati sono in grado di valutare è la tipologia della corteccia. A seconda del colore, della presenza o meno di scaglie, della consistenza rugosa o liscia possiamo infatti valutare e riconoscere la specie di appartenenza della pianta. La corteccia tuttavia è un carattere di riconoscimento molto complicato perché questa parte della pianta varia la propria morfologia a seconda dell’età. Molti alberi infatti hanno corteccia di consistenza diversa a seconda della loro età e questo carattere è molto utile per il riconoscimento ma richiede un certo livello di praticità.

  • carpino

    carpino Il carpino ha foglie di forma ovale e oblunghe, che presentano nervature particolarmente pronunciate e margini seghettati. Alla stregua del faggio, al quale assomiglia in diversi particolari, il carp…

  • Il lupino

    lupinus Pianta erbacea annua è sia spontanea che coltivata, con un’altezza che può variare tra trenta e settanta centimetri. L’impianto radicale appare a fittone, ramoso e giallastro.Il caule tende ad esse…

  • Pino silvestre

    foto pino silvestre Il pino, nome comune per pinus è una conifera arborea, spesso svettante a grandi altezze, diffuso in larga parte dell’ emisfero settentrionale. Appartiene alla famiglia delle Pinaceae e di questa pian…

  • Pino marittimo

    foto pino marittimo I pini comprendono un gran numero di specie che presentano molte differenze tra loro. Sono quasi tutti di grandi dimensioni e hanno la caratteristica comune di presentare foglie aghiformi, raggruppate…


  • tipi di pino


    tipi di pino

    E’ veramente raro trovare qualcuno che conosca la differenza tra un abete ed un pino, nell’immaginario comune vengono ra
    visita : tipi di pino




Alphakey