Solanum – Solanum jasminoides – Alberi

Posted on

20 October 2010 | 7:49 pm

Il solanum è un genere molto ampio che comprende più di un migliaio di piante. Queste sono in generale piante non molto rustiche che hanno bisogno, di norma, di una clima mite oltre ad un’esposizione possibilmente molto soleggiata, al riparo da forti venti. Tutte appartengono alla famiglia delle Solanacee e dentro a questo largo gruppo troviamo sia piante conosciute e apprezzate per il loro valore ornamentale, specie in virtù di una fioritura molto bella, colorata e variopinta, ma anche piante ben note per i loro frutti commestibili, come il pomodoro, la patata e la melanzana, tutte appartenenti alla stessa famiglia. In generale, comunque, è molto meglio assicurarsi della commestibilità dei frutti o fiori data la vastità della famiglia delle Solanacee: molte piante tra queste, infatti, sono decisamente velenose per l’uomo, a causa di una loro ricca componente di alcaloidi. Un genere diffuso di pianta da giardino, con un interessante valore ornamentale in particolare per abbellire muri o pergolati è senza dubbio quello del solanum wendlandii.

foto solanum wendlandii

Il solanum wendlandii è una pianta rampicante a foglie caduche e una ricca e bellissima fioritura estiva, con apice dello splendore, solitamente, nel mese di agosto. Appartenente anch’esso alla famiglia delle Solanacee, ha la sua origine in America Centrale, in particolare in Costa Rica. In seguito è stato introdotto nel nostro continente in un epoca, si stima, intorno agli ultime decenni del 1800. E’un albero di media altezza, arrivando a pieno sviluppo a circa 7 metri. Il suo fusto è decisamente fragile e, alternativamente, può slanciarsi in altezza oppure avere la caratteristica postura di ricadere da un muro. Il solanum wendlandii privilegia decisamente un clima caldo. Per questo motivo cresce e si sviluppa molto bene specialmente nei giardini dell’Italia Meridionale, ma è possibile anche una sua coltivazione in vaso o in serra.

  • Coltivazione melanzane

    Tipiche melanzane scure La melanzana (Solanum melogena) fa parte della famiglia botanica delle Solanaceae, ha origini indiane ed è stata introdotta in Europa dagli Arabi. È una pianta erbacea alta tra i 30 cm ed il metro. I …

Le sue foglie, caduche, sono completamente glabre. Nei rami superiori si presentano semplici e ovate, mentre sui rami inferiori sono lobate e pennate. Hanno un suggestivo colore verde brillante e sono suddivise in 4 o 6 foglioline. Ciascuna foglia, inoltre, presenta delle spine nella pagina inferiore. I fiori hanno un piacevole colore viola celeste con una fauce gialla, che ottimamente contrasta con il fogliame regalando un notevole esito cromatico. Questi presentano corolle con una larghezza che di rado supera i 5 centimetri e sono riuniti in grandi e fitti racemi, alle volte pendenti. I frutti di norma maturano soltanto nelle zone a clima più caldo e si presentano piccoli e di forma tonda.

Avviene per semina in primavera, ma anche per propaggine o per talea nel mese di agosto. In seguito le pianticelle saranno da mettere a dimora nella stagione primaverile. Il solanum wendlandii ha una bassa resistenza al freddo, per proteggerlo da un eventuale clima troppo rigido è consigliabile intervenire con una pacciamatura, oppure ritirare il vaso.

La posizione preferita per il solanum wendlandii è certamente soleggiata, ed è consigliabile, per evitargli contatti troppo forti con il freddo, riparare il piede della pianta all’inizio della stagione invernale, specie nelle zone più fredde.

Predilige un terreno fertile e ben drenato, fresco e profondo e non argilloso. La composizione migliore sarebbe un terreno formato da due terzi di terricciato, un terzo di erica e poi della sabbia.

Le annaffiature devono avvenire regolarmente, specie nei primi anni di vita della pianta. Devono essere abbondanti e più frequenti nel corso dell’estate.

E’ consigliabile intervenire con una potatura all’inizio della stagione primaverile per eliminare i rami danneggiati e spuntare quelli più deboli o disordinati. Tutto questo, insieme a una letamazione invernale, favorirà uno sviluppo adeguato di ramificazione, vegetazione e fioritura.

In giardino per il suo valore ornamentale, per la sua particolare struttura e la sua tipologia di pianta rampicante che si alza o cade da un muro è molto consigliata per ricoprire, con una suggestiva decorazione naturale, pergolati o muri, oppure per formare delle suggestive e colorate spalliere sempre a ridosso dei muri del giardino

Altre specie di solanum diffuse e adatte anche per una coltivazione in giardino sono: il solanum crispum, con un’altezza che arriva fino a 6 metri e 5 metri massimo di larghezza. Questo è un quasi sempreverde, con gradevoli fiori blu porpora e belle antere gialle, per un periodo che va dall’estate fino all’autunno. Il suo portamento è cespuglioso ed espanso. Il solanum jasminoides, con 5 metri di altezza e non più di 3 metri di larghezza: è un rampicante sempreverde con una crescita molta rapida e uno sviluppo di pregevoli fiori celesti dalla caratteristica forma a stella, con belle antere gialle al centro che colorano i fiori, anche in questo caso, dalla mezza estate fino all’autunno. Il solanum machranterum, proveniente dal Cile, apprezzato in particolare per la presenza di grandi fiori color viola. Il solanum pensile, anch’esso con fiori viola ma più piccoli, che necessita di un clima piuttosto mite e annaffiature frequenti.

Guarda il Video



  • pianta solanum


    pianta solanum

    Il genere solanum conta migliaia di specie, diffuse in natura in Italia, europa, Asia , Africa America; molte specie del
    visita : pianta solanum



Alphakey