Teucrio – fitoterapia – Usi del teucrio

Posted on

1 July 2011 | 5:06 pm

Il teucro un piccolo arbusto perenne o annuale che cresce nei climi temperati dellEuropa Mediterranea e talvolta, Nord Africa. In posizioni ben soleggiate. Appartiene alla famiglia della Lamiaceae che comprendono 3 mila specie diverse, sia arboree che erbacee. Anche per quanto riguarda il teucro si conoscono diverse variet e sottospecie, tra cui il Teucrium chamadreis, detto Camedrio comune e Teucrium fruticans, detto Camedrio femmina e il Teucrium polium, detto Camedrio polio. Cresce ad altitudini inferiori ai 1500 metri e raggiunge altezze tra 30 centimetri ed un metro e mezzo, in base alla variet. I fiori, profumati, hanno un colore che va dal rosa al lill, bianco gialli per il Camedrio polio che cresce anche nellEuropa orientale. Il nome Teucrio, deriva dalle antiche leggende mitologiche che narrano del re di Troia, Teucro che gi conosceva le propriet officinali di questa pianta. La rinominazione in Camedrio deriva dal nome latino che significa quercia, infatti viene a anche chiamato, comunemente, querciola. Le foglie hanno un colore verde nella parte superiore. Essendo una specie cespugliosa viene anche usata per fini decorativi e creare delle siepi in giardino. Il Camedrio comune fiorisce tra giugno e settembre, mentre il Camedrio femmina tra febbraio e giugno. Sulle propriet di questa pianta, bisogna sottolineare che bench in passato le venissero attribuite propriet officinali, stato successivamente dimostrato che ha effetti molto tossici per il fegato, tanto che il Ministero della Salute ne ha proibito lutilizzo e la commercializzazione sotto forma di rimedi erboristici.
teucrio1

Teucrium_fruticans Il teucrio contiene oli essenziali, tannino, flavonoidi ed unessenza di colore giallo dal sapore amaro ed a volte piccante, usata in passato per preparare bevande alcoliche come amari e liquori, dal sapore amarognolo con presunte finalit depurative per il fegato. In realt si scoperto che il teucrio ha effetti molto tossici e pericolosi per il fegato, con esiti a volte mortali. Per cui, lo ribadiamo, nuovamente: non consumate in alcuni modo gli estratti di questa pianta. Le virt terapeutiche le vengono attribuite da una tradizione popolare e molto remota, che sembra lo usasse come lassativo e regolatore delle funzioni intestinali, ma anche come antinfiammatorio per i disturbi del cavo orale, come mal di denti, stomatiti, gengiviti e piorrea. Sempre in passato lo si usava come dimagrante, alcune sostanze in esso contenute si credevano capaci di stimolare il metabolismo facendo perdere molti chili in poche settimane. In realt questi presunti effetti benefici non sono stati mai provati e sono rimasti soltanto delle dicerie, mentre sono state provati gli effetti tossici e la sua accertata pericolosit. Le notizie su un uso erboristico del teucrio si hanno solo fino a 5, 6 anni fa, per quanto riguarda le foglie di camedrio femmina, usate per preparare un infuso a scopo diuretico e depurativo. Linformazione viene fornita per puro dovere di cronaca e non come suggerimento ad utilizzare queste parti della pianta per ottenere dei benefici. Le autorit, infatti, hanno proibito totalmente luso di tutte le specie vegetali e le variet di questa pianta come rimedio erboristico perch si scoperto che sono in grado di provocare anche delle epatiti fulminanti, cio mortali. Addirittura, la pericolosit del Camedrio (Teucrium chamadreis) era gi stata dichiarata nel 1996, facendo classificare il teucrio come veleno. In seguito si accertato che le sostanze pericolose sono presenti in tutte le variet e specie di teucrio.

La pericolosit del teucrio determinata dalla presenza, nella pianta, di alcuni componenti, molto tossici, di cui accertata la dannosit. Si tratta dei diterpeni neoclerodanici, sostanze, la cui pericolosit si scoperta solo in anni recenti e che in passato erano conosciute per le loro propriet insetticide. I diterpeni del teucrio sono responsabili di molti casi di epatite acuta, anche di tipo fuminante. Queste sostanze danneggiano il parenchima epatico, cio le cellule ( epatociti) che compongono il fegato. Queste cellule, in parte, vengono portate alla morte creando uno stato di forte infiammazione del fegato ( epatite acuta). Se la necrosi ( morte) cellulare diviene massiva si pu verificare unepatite fulminante che una delle patologie pi gravi per il fegato, perch ne compromette totalmente la funzionalit provocando anche la morte del paziente in un lasso di tempo brevissimo.

Il teucrio, per i motivi sopraesposti, non deve e non pu assolutamente essere commercializzato. Se qualche sito di e-commerce dovesse ancora proporre prodotti erboristici a base di detta sostanza si consiglia di informare le autorit. Il teucrio non va assunto per nessun motivo: n in forma di tisane, n in forma di decotti, infusi o altri rimedi erboristici. Lo stesso dicasi per bevande alcoliche a base di estratti di questa pianta.


Alphakey