Tiglio – fitoterapia – Usi del tiglio

Posted on

1 July 2011 | 5:11 pm

Il tiglio, nome originale Tilia, un albero molto longevo ( raggiunge anche i 250 anni di et) appartenente alla famiglia delle Tiliaceae o Malvaceae. Si tratta di un albero molto grande, alto fino a 30 metri, con tronco robusto e fiori di colore bianco giallognolo. E originario dellEuropa, Asia, Africa, America settentrionale e di parte dellAmerica meridionale. Comprende diverse specie. Tra quelle che crescono spontaneamente in Italia ricordiamo il Tiglio selvatico ed il Tiglio nostrano. Viene usato come pianta ornamentale per parchi e giardini, ma anche come pianta officinale. Le parti della pianta usate in erboristeria sono i fiori, detti anche fiori di tiglio. Altre parti a cui si attribuiscono propriet officinali sono la corteccia dei rami giovani ed il carbone vegetale ottenuto dal legno. Per essere usati, i fiori di tiglio vanno raccolti e lasciati essiccare. Si possono anche comprare gi essiccati nelle erboristerie e nelle farmacie. La fioritura del tiglio avviene tra maggio, giugno e luglio. Lalbero di tiglio cresce facilmente anche in ambienti urbani adattandosi pure allinquinamento atmosferico di queste aree. Predilige la piena esposizione solare, ma non ama i terreni troppo umidi o troppo asciutti. Si pu coltivare per seme e per talea e va potato durante linverno, per contenere il suo sviluppo. Le piante coltivate non devono superare i 4 metri per consentire la raccolta dei fiori da cui si ottiene anche dellottimo miele.

tiglio2

tiglio1 Il tiglio contiene mucillagini, oli essenziali e tannini. Sostanze che si rivelano efficaci per abbassare la temperatura in caso di febbre e per favorire il sonno. Sembra, infatti, che gli estratti di tiglio siano efficaci per far abbassare la febbre nei bambini piccoli. Ma su questo campo la questione sembra un po controversa perch gli esperti della medicina tradizionale sconsigliano di somministrare rimedi fitoterapici a bambini di et inferiore ai due anni. Per cui, prima di decidere di dare degli estratti di tiglio ad un bambino con febbre, assolutamente obbligatorio rivolgersi ad un medico che dar le giuste informazioni in merito al dosaggio ed alla posologia. In caso di febbre il tiglio funziona come un comune antipiretico stimolando la sudorazione al fine di contenere il rialzo termico ed abbassare progressivamente la temperatura fino a farla tornare nella norma. Per quanto riguarda i disturbi del sonno, come la difficolt ad addormentarsi o linsonnia, il tiglio sembra svolgere la funzione di calmare gli stati ansiosi responsabili di molti fenomeni di insonnia. In tal senso, gli estratti di questa pianta si comportano come un comune ansiolitico. La corteccia dei rami giovani raccolti in primavera sembra avere propriet astringenti, tanto da essere usata per dei clisteri utili a calmare problemi intestinali come la diarrea. Questa parte della pianta sembra anche avere unazione diuretica. Gli estratti dei fiori vengono anche usati per bagni calmanti e ristoratori, mentre il carbone vegetale ottenuto dal legno viene usato per impedire le fermentazioni intestinali. I pollini di fiori di tiglio possono scatenare allergie nei soggetti predisposti. Non esistono studi su altre controindicazioni o effetti collaterali.

  • Tiglio

    foto del tiglio Il tiglio comune, nome diffuso per tilia vulgaris, un albero molto bello, appartenente alla famiglia delle Tiliacee. Il suo nome deriva dal termine greco ptilon con il significato di ala, in rifer…

  • Artiglio del diavolo

    artiglio del diavolo Lartiglio del diavolo rappresenta il nome dialettale dellArpagofito, ovvero una pianta perenne rampicante che fa parte della famiglia delle Pedaliacee.Si tratta di una pianta estremamente diffusa …

  • Tiglio tisana

    tiglio tisana La preparazione di una tisana di tiglio non comporta davvero grandi difficolt.Il tiglio viene utilizzato spesso come rimedio nei confronti dell’ansia e del nervosismo, che possono colpire spesso le…

  • Infuso di tiglio

    tiglio Per realizzare un ottimo infuso di tiglio necessario poter disporre di dieci fiori secchi, anche se vanno bene comunque bene quelli freschi, cos come almeno due tazze riempite con dell’acqua bollen…

Per espletare i loro effetti benefici, le parti del tiglio vanno adeguatamente preparate. I fiori di tiglio, per abbassare la febbre e calmare lansia, possono essere usati come tisane e decotti. La tisana si prepara aggiungendo circa 200 ml di acqua bollente a due grammi, circa un cucchiaino da caff, di fiori essiccati di tiglio. I fiori vanno lasciati in infusione per circa 10 minuti, la posologia consigliata di una tazza di tisana pi volte al giorno. Gli stessi effetti benefici si possono ottenere tramite il decotto. Questo rimedio si prepara facendo bollire, in 300 ml di acqua, sempre due grammi di fiori essiccati di tiglio. Bisogna lasciar bollire per circa 10 minuti. Se necessario, il decotto va adeguatamente filtrato. La posologia consigliata di una tazza di decotto per diverse volte nellarco della giornata. La posologia esatta va consigliata da un medico. Linfuso si pu anche usare per bagni calmanti. Per uso interno serve anche a calmare gli stati dansia, mentre con il decotto si possono anche fare gargarismi per alleviare faringiti, stomatiti e mal di gola. Il decotto di rami giovani sembra avere, invece, effetti diuretici. Per risolvere i problemi di insonnia e placare gli stati dansia, il tiglio pu anche essere assunto in gocce di tintura madre. La dose consigliata di 90-120 gocce per due volte al giorno o 50 gocce per tre volte al d.

Il tiglio, come preparato e rimedio fitoterapico, si trova nelle farmacie, erboristerie e parafarmacie. Pu essere venduto al minuto in sacchetti di fiori essiccati o in forma di gocce di tintura madre. Il tiglio pu anche essere venduto sotto forma di filtro in bustine per infusi e tisane, miscelato ad estratti di altre piante, in confezione da 15 bustine, del costo di circa 4,50 euro. Le confezioni da 20 bustine, con due grammi di filtro, costano circa 7 euro. Le gocce di tintura madre di tiglio vengono vendute in flaconi da 50 ml. La tintura si ottiene dalla macerazione idroalcolica dei fiori. Il costo di questo prodotto di circa 9 euro.

Guarda il Video



Alphakey