Tintura madre uva ursina – tintura madre

Posted on

31 October 2011 | 7:50 pm

L’uva ursina si caratterizza per essere una pianta particolarmente importante in campo erboristico, per via delle sue notevoli virt curative, dal momento che viene utilizzata con discreta frequenza in omeopatia per curare la cistite, ma anche per il trattamento delle vie urinarie.All’interno dell’uva ursina, particolare importanza rivestita dalla presenza dell’arbutina, ovvero un principio attivo che riesce ad essere decisamente utile a livello dell’apparato urinario.La grande concentrazione di principi attivi che denota l’uva ursina permette certamente di individuarne alcuni di particolare importanza, come ad esempio i tannini gallici, oppure i flavonoidi o, ancora, i triterpeni, l’arbutoside e gli eterosidi fenolici.L’uva ursina viene ormai ritenuta come un perfetto rimedio naturale per la cura di tutti quei disturbi che vanno a colpire l’apparato urinario, in particolar modo per via del fatto che in grado di garantire lo svolgimento di una fondamentale azione antisettica.Non dobbiamo dimenticare, inoltre, come l’uva ursina si dimostra anche un buon rimedio naturale per svolgere un’attivit calmante nei confronti dello stimolo continuo della minzione e per lenire anche il dolore.All’interno delle prescrizioni mediche, l’uva ursina pu capitare abbastanza frequentemente quando c’ la necessit di trattare in maniera adeguata la cistite cronica a flora batterica banale, ma dimostra tutta la sua utilit anche nel momento in cui si tratta di intervenire per debellare l’uretrite e la colobacillosi.
tintura madre uva ursina

tintura madre uva ursina La tintura madre di uva ursina viene impiegata, in modo particolare, per lo svolgimento di un’importante azione antisettica, ma anche per contrastare la cistite, diuretica e la gotta.

La tintura madre di uva ursina riesce a svolgere anche un’ottima attivit nei confronti della litiasi.Questa particolare tintura madre viene frequentemente impiegata come ottimo astringente e si caratterizza per svolgere un’azione coadiuvante nei confronti della fisiologica rimozione dei liquidi.Spesso, gli erboristi consigliano anche di utilizzare la tintura madre di uva ursina per contrastare l’ipertrofia prostatica.La tintura madre di uva ursina presenta anche delle notevoli propriet decongestionanti.Si tratta di una pianta che permette di contrastare in maniera estremamente efficace le infezioni (sia quelle germicide che antisettiche), in particolar modo per quanto riguarda l’apparato urinario.La presenza dei tannini e tre fondamentali glucosidi permettono all’uva ursina di garantire lo svolgimento di un’ottima attivit antinfettiva e antifermentativa.

uva ursina La tintura madre di uva ursina si caratterizza per svolgere un’importante propriet dal punto di vista antisettico.

Ad ogni modo, le modalit di somministrazione maggiormente diffuse, suggeriscono di impiegare la tintura madre di uva per un quantitativo di gocce compreso tra trenta e quaranta.Ricordiamo che la tintura madre di uva ursina debba essere somministrata fino ad un massimo di tre volte nel corso della giornata.Questa tintura madre, alla pari di tutte le altre, deve essere sempre diluita all’interno di mezzo bicchiere d’acqua o di un’altra bevanda, in maniera tale che possa essere diluito, in modo particolare, l’alcol.Ovviamente le indicazioni che vi stiamo dando costituiscono solamente un piccolo suggerimento e non devono certamente sovrapporsi ai consigli dell’erborista o del proprio medico, che vi sapranno certamente consigliare il dosaggio maggiormente adeguato alle vostre esigenze e caratteristiche.

tintura madre uva ursina La tintura madre di uva ursina presenta al suo interno una notevole concentrazione di principi attivi, senza che vi sia stato alcun tipo di alterazione.

Ad ogni modo, l’uva ursina si caratterizza per essere uno dei principali antisettici dell’apparato urinario che si possono trovare in natura.Si tratta di un rimedio erboristico che permette indubbiamente di svolgere un’azione disinfettante nei confronti dell’apparato urinario; in particolar modo, dimostra la sua importanza ed utilit nel momento in cui si ha la necessit di combattere le cistiti e le uretriti nelle forme pi acute e croniche.L’uva ursina ha anche la particolare caratteristica di avere al suo interno una notevole propriet antibatterica.La tintura madre di uva ursina non presenta alcuna tipologia di controindicazione, se non quelle che si riferiscono alla predisposizione naturale nei confronti della pianta medesima.

Tra le principali curiosit che riguardano da vicino questa particolare pianta troviamo, in modo particolare, un passo di un trattato di Rabelais, che ne descrisse e ne esalt le propriet benefiche, dal momento che gli effetti positivi di tale pianta permisero di guarire anche Pantagruel.

Il termine che definisce tale pianta deriva dalla parola latina Uva ursi ed proprio per via del fatto che gli orsi gradiscono molto il sapore dei frutti di uva ursina.Il frutto che caratterizza tale pianta ha la particolarit di avere un sapore estremamente gradevole: ecco spiegato il motivo per cui spesso utilizzato per la preparazione e realizzazione di marmellate.


  • uva ursina


    uva ursina

    L’uva ursina, il cui nome scientifico Arcostaphylus uva ursi, conosciuta anche con altri nomi, come ad esempio quell
    visita : uva ursina




Alphakey